Ripetitori Wi-Fi con porte Lan: guida completa, info utili

Attualmente quasi tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno sono disponibili attraverso Internet. Se lo vuoi a casa, basta fare un contratto e installare un router, tuttavia se desideri che il segnale della rete Web arrivi ovunque devi acquistare un ripetitore Wi-Fi con porte LAN. Esistono diversi modelli sul mercato e, per conoscere i migliori, capire cosa sono le bande wireless e come installarli, segui questa guida all’acquisto.

 

Come funzionano i ripetitori Wi-Fi con porte LAN

Generalmente la connessione Internet senza fili viene irradiata da un router ed eventualmente da ripetitori Wi-Fi con porte LAN che servono a propagare ulteriormente il segnale. LAN è l’acronimo di Local Area Network ed è il tipo di connettore usato per creare una rete locale.

Il tipo più semplice di rete locale è proprio quella domestica, mediante la quale il computer è collegato al router con un cavo di tipo RJ-45. Se vuoi collegare due o più computer in una rete locale devi usare uno switch per le reti cablate, in modo che amministri il traffico tra i vari dispositivi.

I computer e i dispositivi si possono collegare tra loro anche senza fili ed è qui che entrano in gioco i ripetitori Wi-Fi con porte LAN.

Avendo anche la connessione Ethernet, supportano cavi RJ-45 provenienti da computer o altri device. Ethernet è il protocollo standardizzato delle reti locali che usa ripetitori Wi-Fi con porte LAN o altri apparecchi con questo tipo di connessione.

Quando le frequenze sono troppo affollate, ci sono ostacoli o l’ambiente è molto spazioso, capita spesso che il Wi-Fi non copra l’intera casa. Pertanto è necessario utilizzare un ripetitore Wi-Fi, possibilmente con porte LAN per avere più funzionalità.

Affinché un ripetitore soddisfi le tue esigenze, devi avere un minimo di conoscenza in materia. Fisicamente si tratta di una piccola scatola che estende la copertura wireless. I modelli con prese Ethernet sono considerati di fascia alta, perché consentono a più elementi di essere collegati direttamente al ripetitore.

Il dispositivo può essere facilmente installato a casa e, quando è attivato, si ottiene un accesso a Internet senza problemi da qualsiasi stanza.

Criteri di scelta dei ripetitori Wi-Fi con porte LAN

Il criterio importante da prendere in considerazione prima dell’acquisto è la prestazione del ripetitore. Assicurati che la potenza del dispositivo e la sua portata corrispondano alla potenza del segnale, alla velocità e alla banda del tuo router Wi-Fi.

In questo modo le prestazioni sono indirizzate correttamente nell’area da coprire. Per un router AC1200 Dual Band, ad esempio, è necessario un ripetitore AC1200 Dual Band. Dovrebbe essere installato tra il router e l’area in cui si desidera estendere la copertura wireless.

Sarebbe più facile da usare se avesse un dispositivo che segnala se è nella posizione giusta. I modelli più recenti ne sono dotati. È inoltre necessario verificare la configurazione del dispositivo e la facilità d’uso.

Se non hai familiarità con i ripetitori Wi-Fi con porte LAN o senza, il modo più semplice è optare per uno compatibile con WPS per un router WPS. Se usi una Freebox, è essenziale per te configurare il ripetitore su un’interfaccia Web o un’applicazione mobile.

Anche il numero di porte Ethernet disponibili è una cosa da controllare, soprattutto se disponi di molte apparecchiature da collegare.

Inoltre, la presenza di antenne esterne migliora notevolmente l’efficienza del dispositivo. Se vivi in una grande casa e hai diversi dispositivi sincronizzati con Internet in tutte le stanze, puoi facilmente notare una diminuzione della qualità del collegamento Web senza fili più ti allontani dal router.

Inoltre, maggiore è il numero di terminali collegati, maggiori sono i rischi di vedere diminuire il segnale. Tuttavia, altri fattori vanno presi in considerazione oltre alla qualità della ricezione del segnale, come la potenza iniziale e la portata.

Il ripetitore Wi-Fi aumenta sia la portata che la potenza del segnale. Non sostituisce il router, ma si accoppia ad esso per navigare più velocemente sul Web.

Le bande di frequenza Wi-Fi

Se inizi a guardare le diverse alternative vendute nei negozi o su Internet, scoprirai rapidamente che ci sono ripetitori Wi-Fi con porte LAN da tutti i prezzi. Come scegliere quello giusto? Bisogna innanzitutto capire qualcosa sugli standard e le frequenze Wi-Fi.

Lo standard a Wi-Fi di tipo N, noto anche come 802.11 N, è uno dei più usati ed è il minimo richiesto su qualsiasi ripetitore Wi-Fi.

È compatibile con gli standard che sono stati creati prima: lo standard B e lo standard G. Dovresti sapere che lo standard N costituisce una vera evoluzione rispetto a quelli che lo precedono, perché consente di raggiungere una velocità molto più elevata (fino a 450 Mbps).

Tuttavia, questa non è più la migliore alternativa che si possa trovare, poiché è ampiamente superata dal più recente standard AC, che triplica la velocità teorica fino a 1300 Mbps. Esiste una retro-compatibilità tra tutti questi standard e il dispositivo con lo standard più recente si adatterà facilmente a quello più vecchio.

Tuttavia, un ripetitore configurato sulla banda da 2,4 GHz sarà invisibile ai dispositivi da 5 GHz e viceversa. Per evitare di affrontare questo problema, è necessario optare per soluzioni Dual-Band, consentendo di installare due reti su due frequenze diverse.

Per i più esigenti, esistono anche dispositivi Tri-Band particolarmente sofisticati, compatibili con alcuni assistenti vocali.

Installazione facile con il pulsante WPS

Certe persone temono di acquistare ripetitori Wi-Fi con porte LAN perché non si sentono tecnicamente in grado di fare l’installazione. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questi piccoli dispositivi hanno un pulsante WPS che attiva la configurazione dell’intero sistema.

Questa funzionalità è utile solo se anche il tuo router ha un pulsante WPS. Altrimenti, dovrai passare attraverso una configurazione manuale, magari facendo qualche ricerca su questo sito per trovare un tutorial adatto. Ad ogni modo tutti i ripetitori Wi-Fi con porte LAN sono dotati di istruzioni cartacee molto semplici e alla portata di tutti.

Collegare i ripetitori Wi-Fi con porte LAN mediante il pulsante WPS è facilissimo.

Devi avvicinarlo al router e premere contemporaneamente entrambi i pulsanti WPS per accoppiarli. Una volta accoppiati, potrai mettere il ripetitore dove preferisci. Spesso nel sito Web del produttore ci sono pagine dedicate all’assistenza e alla configurazione dei dispositivi.

Alcune persone a volte confondono il ripetitore con l’amplificatore Wi-Fi o i router Wi-Fi, che sono dispositivi della stessa categoria con funzioni diverse. Il primo consente un segnale migliore collegandosi al router.

Il nome della rete rimane lo stesso, ma il device si connette al ripetitore che è collegato al router.

L’amplificatore o extender, è stato appositamente progettato per estendere il segnale, in modo che sia percepito più del solito: fuori dalla casa, sul terrazzo o in giardino. La connessione del dispositivo viene fatta direttamente sul router.

Ripetitori Wi-Fi con porte LAN e access point

Vi sono alcuni dispositivi che si trovano nella categoria dei ripetitori Wi-Fi con porte LAN, ma sono piuttosto router o punti di accesso Wi-Fi (access point). In questo caso non amplificheranno o riprodurranno il segnale originale, ma piuttosto creeranno una nuova rete più potente.

Sono collegati al router preferibilmente tramite un cavo Ethernet per acquisire la linea e quindi trasmettere il Wi-Fi. Le soluzioni più efficienti offrono satelliti da posizionare in casa per creare una rete mesh.

Una Wireless mesh network è una rete implementata tramite una WLAN, ovvero una rete locale che sfrutta la tecnologia wireless piuttosto che quella cablata. Questo tipo di rete è a maglie, cioè con una serie di nodi senza fili che fungono da ricevitori e trasmettitori.

La potenza dei ripetitori Wi-Fi con porte LAN è importante e va scelta in base al proprio budget e alle proprie esigenze.

Ovviamente, i ripetitori più potenti sono generalmente più costosi, ma offrono anche un miglioramento notevole del segnale, a condizione che tu li usi bene e li posizioni in modo corretto.

La velocità di un ripetitore è misurata in Mbps (mega-bit al secondo). Questo parametro crittografato può aiutarti a fare facilmente confronti sui siti di vendita on-line o nei negozi.

Puoi anche considerare il numero di antenne come criterio di scelta senza dimenticare che, in termini di prestazioni, è importante optare per modelli che consentano almeno di configurare una velocità Wi-Fi Dual-Band.

Sicurezza

Come i router, anche i ripetitori Wi-Fi con porte LAN sono potenziali punti di ingresso in rete soggetti a criticità. La sicurezza e la riservatezza sono fondamentali quando si naviga in Internet, per cui assicurati di scegliere un dispositivo in grado di garantirti la massima privacy.

I produttori più scrupolosi offrono soluzioni molto sicure, ma possono anche aggiungere funzionalità utili ai loro prodotti.

Una luce di segnalazione, ad esempio, ti aiuterà a posizionare il ripetitore nel posto migliore per sfruttarlo appieno. Inoltre, la presenza di diverse porte LAN è decisiva quando desideri essere in grado di connettere dispositivi e beneficiare di una velocità ottimale.

Questo è utile per la riproduzione on-line, il lavoro o la visione di video in 4K. Per tali ambizioni, devi prevedere una certa spesa, ma sarai certo di fare affidamento su tecnologie veramente efficienti.


Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Amplificatori di Segnale